Elettronica

ONEPLUS 9, HUAWEI P50 E LE NOVITA’ IN ARRIVO

C’è davvero tanta carne al fuoco nel mese di marzo, a partire dai nuovi top di gamma di Huawei, che nonostante le difficoltà legate al ban commerciale degli USA continua a sfornare nuovi smartphone, ma non sono da meno OPPO e OnePlus, senza scordare ASUS e ovviamente Samsung.

OnePlus 9 e OnePlus 9 Pro:

Nel corso delle ultime settimane sono stati davvero tanti i rumors legati ai prossimi top di gamma di casa OnePlus. Salvo sorprese ai due modelli top, OnePlus 9 e OnePlus 9 Pro, dovrebbe affiancarsi anche una versione Lite, che potrebbe però chiamarsi OnePlus 9R.

Se dal lato display non sono attese novità, con OnePlus 9 che dovrebbe montare lo stesso pannello di OnePlus 8T, anche se qualcuno parla del pannello utilizzato da Samsung Galaxy S21 Ultra con risoluzione QHD+, dal comparto fotografico potrebbero arrivare le principali novità grazie alla collaborazione con Hasselblad.

Per il resto, sono previsti uno Snapdragon 888, batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida a 65 watt e carica batterie inserito nella confezione di vendita (a differenza di Apple e, in parte, Samsung). Sarà interessante capire questi miglioramenti andranno a incidere sul prezzo di vendita, con un ulteriore balzo verso l’alto già visto negli ultimi anni.

Oltre agli smartphone OnePlus potrebbe presentare anche il suo primo smartwatch, che dovrebbe utilizzare Wear OS e avere un design molto simile, se non identico, a quello di OPPO Watch. Manca ancora una data ufficiale per l’evento di presentazione ma conoscendo OnePlus a breve scopriremo anche questo ultimo “dettaglio”.

Samsung:

Difficile, per non dire impossibile, che passi un mese senza che Samsung presenti qualche novità, e anche marzo non dovrebbe fare eccezioni. Era atteso per febbraio Samsung Galaxy A52 5G ma a quanto pare lo scopriremo nel dettaglio solo in questo mese. Snapdragon 750G, una buona batteria e una quadrupla fotocamera posteriore, niente di particolare quindi e solo il prezzo ne decreterà il successo. Se i rumors dovessero essere confermati (449 euro) farà fatica a sfondare, almeno fino a quando non scenderà a livelli più accettabili, vista la grossa concorrenza in questa fascia.

Da sottolineare comunque la probabile presenza di uno schermo a 120 Hz e della certificazione IP67, dettagli per qualcuno ma che potrebbero fare la differenza per molti.

Potrebbe essere ancora presto per Galaxy S21 Fan Edition, che dovrebbe essere lanciato nella seconda metà dell’anno, ma non ci sentiamo di escludere a priori ulteriori novità nel corso delle prossime settimane.

ASUS ROG Phone 5:

Sarà presentato invece il 10 marzo ASUS ROG Phone 5, il nuovo gaming phone del produttore taiwanese. Confermando quella che è una tradizione ormai consolidata per la maggior parte dei produttori cinesi, si passa da ROG Phone 3 dello scorso anno al 5 di quest’anno, saltando il numero 4 per motivi di scaramanzia (ricordiamo che il quattro in cinese ha una pronuncia molto simile alla parola morte).

Schermo da 6,78 pollici con refresh a 144 Hz per un’esperienza di gioco ai massimi livelli, Snapdragon 888, tre fotocamere e una doppia batteria da 3.000 mAh con ricarica rapida a 65 watt. ASUS potrebbe utilizzare una soluzione particolare per la cover posteriore, con il logo composto da tanti piccoli LED.

OPPO Find X3:

Ufficialmente sappiamo solo che OPPO Find X3 Pro avrà un display a 10 bit in grado di gestire un miliardo di colori, tutto il resto arriva come sempre da rumors, indiscrezioni e anticipazioni dei soliti ben informati.

Trattandosi del top di gamma del produttore cinese, ci aspettiamo uno Snapdragon 888 con supporto al 5G, batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida a 65 watt (wireless a 30 watt), tripla fotocamera posteriore integrata nella scocca con un design molto particolare. Per il sensore principale dovrebbe essere scelta una nuova soluzione sviluppata in collaborazione con Sony, con una risoluzione che potrebbe spingersi fino a 108 megapixel.

Non c’è ancora una data di lancio ufficiale, ma è quasi certo che vedremo OPPO Find X3 Pro, che potrebbe essere accompagnato da altre varianti, entro la prima metà del mese di marzo.

Huawei P50:

Dovrebbe arrivare verso la fine di questo mese (si parla di una data compresa tra il 26 e il 28) la serie Huawei P50, che dovrebbe essere composta da tre diverse varianti con processori Kirin 9000E e Kirin 9000.

Per lo schermo Huawei dovrebbe abbandonare il foro a “pillola” per una soluzione più tradizionale, con singolo foro. Niente “waterfall” quanto piuttosto una leggera curvatura ai lati. Molte novità sono attese anche nel comparto fotografico, da sempre punto di forza per i flagship Huawei, ma la novità più attesa è legata al software.

La serie Huawei P50 dovrebbe essere la prima a proporre un doppio boot, con Android e Harmony OS. In Cina le cose dovrebbero andare diversamente e Huawei potrebbe lanciare i nuovi smartphone con solo Harmony OS 2.0 a bordo.

Gli altri:

In questo mese vedremo altre novità di cui abbiamo parlato, a partire da Redmi Note 10, ed è probabile che vedremo alcune “sorprese” che non mancheremo di riportarvi.